Cancellare files e directory in ssh con linux

La potenza distruttiva del comando rm -rf * in ssh!

Il comando che si usa per cancellare un file in ssh o su linux è rm, abbreviazione di ReMove ("rimuovi", in inglese)
Lanciando da una shell di Unix o da SSH il comando rm seguito dal nome di un file o di una directory, il sistema cancellerà immediatamente quel file o quella directory.

Qual'è la sintassi e le opzioni del comando linux ssh rm ?

La sintassi del comando RM è abbastanza facile; vediamola subito:
rm [opzioni] [nome file o directory]
Cosa vuol dire Opzioni nella sintassi del comando rm ? [Opzioni] sono dei parametri che si aggiungono subito dopo il comando rm e che forzano il comando a comportarsi secondo i modi elencati di seguito.
  • Opzione -r di rm: elimina in modo ricorsivo tutti i files all'interno della cartella descritta in [nome directory]
  • Opzione -i di rm: chiede il permesso di rimuovere ogni singolo file, prima di procedere alla cancellazione
  • Opzione -f di rm: NON CHIEDE il permesso di cancellare i files e porta a termine l'operazione di cancellazione
    attenzione!: -f è prioritario rispetto a -i: questo vuol dire che se specificate sia -i che -f, il comando rm prenderà in considerazione solo -f e quindi procederà alla cancellazione senza chiedere la conferma imposta da -i !

La sintassi più usata è quindi rm -rf [nomeDirectory] !

Esatto! Ed praticamente ovvio constatare quindi che, in SSH e in Linux, per cancellare dei files si utilizzi il comando
rm -r [nome file o directory]
nel caso in cui i files contenuti nella directory siano pochi, oppure
rm -rf [nome file o directory]
nel caso in cui i files contenuti nella directory siano tanti (ricordate infatti che l'opzione -f non chiede il permesso di cancellare!)